Formazione sicurezza sul lavoro in modalità e-learning

 


In materia di sicurezza sul lavoro, la formazione può essere erogata dai datori di lavoro solo in modalità frontale.


La modalità e-learning consiste in un modello formativo interattivo, realizzato previa collaborazione interpersonale all’interno di gruppi didattici strutturati (aule virtuali tematiche, seminari tematici) o semistrutturati (forum o chat telematiche), nel quale opera una piattaforma informatica che consente ai discenti di interagire con i tutor e anche tra loro – essa può svolgersi presso la sede del soggetto formatore, presso l’azienda o presso il domicilio del partecipante, purché le ore dedicate alla formazione vengano considerate orario di lavoro effettivo.
Ruolo fondamentale è riservato agli e-tutor, i quali devono essere in possesso di esperienza di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro maturata nei settori pubblici o privati, e garantire la costante raccolta di osservazioni, esigenze e bisogni specifici degli utenti attraverso un continuo raffronto con utenti, docenti e comitato scientifico.
Ciò premesso – come chiarito recentemente dal Ministero del lavoro – solo i soggetti di seguito indicati possono erogare la formazione in modalità e – learning, ossia: Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano; Enti di formazione accreditati, Università, scuole di dottorato aventi ad oggetto le tematiche del lavoro e della formazione, istituzioni scolastiche nei confronti del personale scolastico e dei propri studenti, INAIL, associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e gli organismi paritetici, ordini e i collegi professionali.

 

Operai agricoli: le tabelle salariali della provincia di Ragusa

 



Si riportano le tabelle per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato per la provincia di Ragusa in vigore dal 1° luglio 2018


Lavoratori agricoli a tempo determinato – Tabella vigente
Tabella in vigore dall’1/7/2018 (Rif. CCNL 19/6/2018 e CIPL 8/2/2013














































































Qualifiche

Totale Paga Base al 30/6/2018

Aumento I Tranche 1,70% dall’1/7/2018

Totale paga base comprensiva dell’aumento della I tranche 1/7/2018

Terzo elemento 30,44%

Importo previdenziale lordo

Quota FIMIR dipendente 0,10%

Quota CAC dipendente 0,155%

AREA 1

   
VI 51,51 0,87 52,38 15,94 68,32 0,07 0,11
V 49,47 0,84 50,31 15,31 65,62 0,07 0,10

AREA 2

             
IV 47,71 0,81 48,52 14,77 63,29 0,06 0,10
III 45,66 0,78 46,44 14,14 60,58 0,06 0,09

AREA 3

             
II 42,47 0,72 43,19 13,15 56,34 0,06 0,09
I 41,57 0,71 42,28 12,87 55,15 0,06 0,08

































Qualifiche

T.F.R. 8,63% su paga base

Retribuzione giornaliera lorda comprensiva di TFR

AREA 1

VI 4,52 72,84
V 4,34 69,96

AREA 2

   
IV 4,19 67,48
III 4,01 64,59

AREA 3

   
II 3,73 60,07
I 3,65 58,80


 


Lavoratori agricoli a tempo indeterminato – Tabella vigente
Tabella in vigore dall’1/7/2018 (Rif. CCNL 19/6/2018 e CIPL 8/2/2013




























































Qualifiche

Retribuzione lorda al 30/6/2018

Aumento I Tranche 1,70% dall’1/7/2018

Retribuzione lorda dall’1/7/2018

Quota FIMIR dipendente 0,10%

Quota CAC dipendente 0,155%

AREA 1

   
VI 1.407,06 23,92 1.430,98 1,43 2,22
V 1.351,25 22,97 1.374,22 1,37 2,13

AREA 2

         
IV 1.303,22 22,15 1.325,37 1,33 2,05
III 1.247,08 21,20 1.268,28 1,27 1,97

AREA 3

         
II 1.146,48 19,48 1.165,97 1,17 1,81
I 1.135,45 19,30 1.154,75 1,15 1,79

 

Welfare anno 2018 per il settore della Riscossione Tributi

 



Sottoscritto il 9/10/2018, tra l’AGENZIA DELLE ENTRATE – RISCOSSIONE e FABI, FIRST-CISL, FISAC-CGIL e UILCA, il verbale di accordo relativo al contributo welfare 2018


Le Parti del settore “Riscossione Tributi”, durante gli incontri per la redazione dell’articolato del CCNL, hanno sottoscritto l’accordo relativo al contributo welfare per l’anno 2018.
Sulla base delle disposizioni di legge che hanno provveduto alla costituzione dell’Ente pubblico economico Agenzia delle Entrate-Riscossione, in data 28/3/2018, è stato rinnovato il contratto integrativo dell’Ente che ha confermato, in piena continuità con le precedenti intese, le previsioni in materia di “welfare aziendale”.
Il contributo, quantificato in base a quanto di seguito previsto, sarà attribuito agli aventi diritto sulla base del requisito (status di figlio “a carico”) esistente all’atto della erogazione e in quanto tale verificato dall’Ente. Qualora, in occasione delle verifiche di fine anno sulle detrazioni, il soggetto dovesse risultare non più nei carichi fiscali del lavoratore/lavoratrice, la medesima somma verrà interamente recuperate.
L’erogazione delle somme in argomento verrà effettuata con le prime competenze utili.
Pertanto, le Parti in considerazione delle istanze (6585) e del numero dei dipendenti che hanno presentato la domanda (4159), hanno determinato i seguenti importi a seconda della fascia di età dei figli aventi diritto:


































 

€ 158,00

€ 73,00

C 113,00

€ 169,00

€ 282,00

2018

ADE-R

Dipendenti

Dipendenti

che hanno


presentato istanza

Istanze

A (0-5)

B (6-10)

C (11-13)

D (14-18)

E (19-25)

RFA NO       175 22 3 8 326
RFA SI       427 948 856 1952 1868
TOTALE 7612 4159 6585 602 970 859 1960 2194

 

Variati i contributi della Cassa Edile di L’aquila

 


 



 


La Cassa Edile di L’Aquila ha pubblicato i nuovi contributi relativamente al settore industria


 


IMPRESE INDUSTRIALI validità dal 1 Ottobre 2018




































































CONTRIBUTI

Totale Percentuale

Quota a carico del


datore di lavoro

Quota a carico del


lavoratore

Contributo Cassa Edile 2,50 2,08 0,42
Contributo Fondo Sanitario Nazionale 0,35 0,35  
Contributo FNAPE 3,50 3,50  
Contributo Ente Paritetico Unificato Formazione/Sicurezza 1,00 1,00  
QACN – Quota adesione contrattuale nazionale 0,44 0,22 0,22
QACT – Quota adesione contrattiale territoriale 1,16 0,58 0,58
Contributo RLST 0,05 0,05  
Contributo Fondo Incentivo all’occupazione 0,10 0,10  
Contributo Fondo Prepensionamenti 0,20 0,20  
Contributo Mutualizzazioni Varie 0,22 0,22  
TOTALE CONTRIBUTI OBBLIGATORI 9,52 8,30 1,22
Contributo Fondo Sanitario Nazionale Impiegati 0,26 0,26  
Contributo aggiuntivo Agenzie Interinali (Formaz. +CIG) 3,47 3,47  

 

Aliquote contributive da versare alla Cassa Edile Napoli

 



Con Circolare n. 4/2018 è stata indicata la contribuzione da versare alla Cassa Edile di Napoli.


La contribuzione da versare alla Cassa edile è stata così articolata:
– 2,25% contributo Cassa edile (dovuto dalle Imprese iscritte indipendentemente dal contratto collettivo applicato ai propri dipendenti)+ 0,25% prestazioni sanitarie per operai sino al 31/12/2018
Fondo sanitario
Operai:
– 0,35% dall’1/10/2018
– 0,60% dal 1/1/2019
Impiegati
– 0,26% dal 1/10/2018


Contributo fondo prepensionamenti (ex contributo lavori usuranti)
– 0,20% dal 1/10/2018
Fondo incentivo all’occupazione
– 0,10% dal 1/10/2018
Oltre allo 0,18% fondo premialità ex Contratto integrativo provinciale


La contribuzione totale per gli Operai è quindi pari al 3,33%; quella per gli Impiegati è pari allo 0,26%; cui sono da aggiungersi i contributi PREVEDI, immutati


Nuove modalità pagamenti ad operai iscritti


Si comunica ancora che il Comitato di Gestione dell’Ente- ai fini di operare con maggior certezza in termini di rapidità ed al contempo di sicurezza del buon fine dei pagamenti di tutte le spettanze dei Lavoratori iscritti- ha stabilito che, con decorrenza dall’1/10/2018, le provvidenze per GNF, APE, Prestazioni Assistenziali e Sussidi straordinari siano liquidate esclusivamente con pagamenti su conti correnti o carte di credito, di cui sia stato acquisito preventivamente l’IBAN certificato (procedura già in atto presso altre Casse edili, nonché INPS, PREVEDI, etc.).
Si invitano Le Imprese datrici di lavoro ad avvertire di tale innovazione i propri dipendenti, sensibilizzandoli in argomento ed invitandoli a comunicare tempestivamente il rispettivo IBAN CERTIFICATO alla Cassa edile di Napoli.


Adeguamenti a regolamento UE 679/2016- Privacy


La Cassa edile ha deliberato i necessari adeguamenti al regolamento in oggetto, tutti in corso di pubblicazione sul ns. sito web.
Fra l’altro è stato necessario modificare la <domanda di iscrizione alla Cassa edile di Napoli>, come da modello in corso di pubblicazione sul ns. sito web (versione 27/9/2018).


Modifica modalità pagamenti ordinari imprese


E’ previsto che i pagamenti da parte delle Imprese dall’1/1/2019 avvengano tramite F/24, con modalità che saranno comunicate a seguito di indicazioni anche di INPS ed Agenzia delle Entrate.


Aliquote contributive


In applicazione del CIPL di Napoli del 21/6/2017 e CCNL 18/7/2018 l’accantonamento netto della maggiorazione per ferie e gratifica natalizia, è pari al 14,20% , ed è arrotondato, per ciascun operaio, all’unità di euro.Tutti gli importi riportati vanno arrotondati all’Euro intero. L’arrotondamento è effettuato per eccesso se la prima cifra decimale è uguale o superiore a 5, per difetto se è inferiore a 5.
Le aliquote contributive, con effetto dall’1/10/2018, da calcolarsi sull’imponibile salariale Cassa Edile sono le seguenti:


























































Descrizione Contributo

A Carico Impresa %

A Carico Operaio %

TOTALE

Anzianità Professionale Edile (A.P.E.) 2,70   2,70
Fondo Mutualizzazione Oneri Imprese Prevedi (Fo.M.O.I.P.) 0,10   0,10
Cassa Edile (di cui 0,25 fondo sanitario operai) 2,08 0,42 2,50
Centro Formazione e Sicurezza (C.F.S.) 1,00   1,00
Quota Adesione Contrattuale Territoriale (Q.A.C.T.) 1,05 1,05 2,10
Quota Adesione Contrattuale Nazionale (Q.A.C.N.) 0,22 0,22 0,44
Lavori usuranti e pesanti 0,20   0,20
Fondo di premialità (ex CIP 2017) 0,18   0,18
Contributo fondo sanitario operai (aggiuntivo) 0,35   0,35
Contributo fondo incentivo all’occupazione 0,10   0,10
Contributo fondo sanitario impiegati 0,26   0,26


Le aliquote contributive, con effetto dall’1/1/2019, da calcolarsi sull’imponibile salariale Cassa Edile sono le seguenti:


























































Descrizione Contributo

A Carico Impresa %

A Carico Operaio %

TOTALE

Anzianità Professionale Edile (A.P.E.) 2,70   2,70
Fondo Mutualizzazione Oneri Imprese Prevedi (Fo.M.O.I.P.) 0,10   0,10
Cassa Edile 1,875 0,375 2,25
Centro Formazione e Sicurezza (C.F.S.) 1,00   1,00
Quota Adesione Contrattuale Territoriale (Q.A.C.T.) 1,05 1,05 2,10
Quota Adesione Contrattuale Nazionale (Q.A.C.N.) 0,22 0,22 0,44
Lavori usuranti e pesanti 0,20    0,20
Fondo di premialità (ex CIP 2017) 0,18    0,18
Contributo fondo sanitario operai 0,60   0,60
Contributo fondo incentivo all’occupazione 0,10   0,10
Contributo fondo sanitario impiegati 0,26   0,26