Cassa Edile di Ancona: mancata variazione dell’Ape

 

La Cassa Edile di Ancona fornisce una comunicazione sulla mancata variazione dell’aliquota Ape nell’attesa di verifica delle parti sociali territoriali

Com’è noto, per effetto dell’accordo del 3 aprile 2019, le parti sociali Nazionali hanno disposto la revisione delle aliquote contributive al Fondo Nazionale APE.
L’accordo e le relative comunicazioni esplicative della CNCE successive, hanno stabilito che il contributo da versare al Fondo Nazionale APE passeràdall’attuale aliquota del 3,80% al 3,91%. Lo stesso accordo fissa inoltre il Contributo Minimo Ape a 51,00 euro.
Tuttavia, le parti sociali della Provincia di Ancona, per il mese di aprile 2019 hanno ritenuto di non variare l’aliquota per la denuncia dei lavoratori occupati, confermando la percentuale da versare alla Cassa Edile della Provincia di Ancona a 3,65%,in quanto stanno valutando la sostenibilità economica di una possibile mutualizzazione dell’aumento dell’aliquota APE prevista dall’1/4/2019.
Pertanto la Cassa Edile comunicherà, entro il prossimo 7 giugno a tutte le imprese iscritte ed ai loro consulenti, l’esito della verifica delle parti sociali della Provincia di Ancona sulla variazione dell’aliquota APE.Rimane inteso fin d’ora che qualora non ci fosse la possibilità della mutualizzazione dell’aumento dell’aliquota APE, si comunicheranno le modalità per i recuperi del mese di aprile 2019.