Il via al Fondo Altea per gli edili di Padova, Treviso e Vicenza

 


La Cassa Edile di Padova con circolare del 18/9/2018 ha informato che i dipendenti delle imprese edili ed affini della provincia di Padova, Treviso e Vicenza possono aderire al Fondo di assistenza sanitaria integrativa “ALTEA”.

Le Parti Sociali Territoriali di Padova, Treviso e Vicenza hanno sottoscritto un accordo lo scorso maggio sulle Linee Guida per l’attivazione e regolamentazione dell’Assistenza Sanitaria Integrativa per i dipendenti delle imprese edili ed affini della provincia di Padova, Treviso e Vicenza, individuando nel Fondo Altea come Fondo di assistenza sanitaria integrativa.
Le Linee Guida sono diventate operative dal mese di luglio 2018 ed i lavoratori possono sottoscrivere i moduli per l’adesione al Fondo e l’adesione decorrerà dal primo giorno del mese successivo alla data di sottoscrizione del modulo.
Possono aderire al Fondo sanitario Altea i lavoratori edili (quadri, impiegati e operai) ai quali è applicato il Contratto Collettivo Territoriale interprovinciale 5 ottobre 2017, anche se operanti in località non facenti parte delle province di Padova, Treviso e Vicenza.
L’adesione dei lavoratori comporterà il versamento di una contribuzione, interamente a carico impresa, in misura pari a euro 10 mensili, e darà diritto al lavoratore di usufruire del Piano Sanitario offerto da Altea denominato “Standard”.
La contribuzione versata in conformità alle disposizioni contrattuali al Fondo Altea non concorre a formare reddito di lavoro dipendente per un importo complessivo fino ad euro 3.615,20 annui.
La contribuzione a carico impresa versata al Fondo Altea è soggetta al contributo di solidarietà del 10%, a carico datore di lavoro.
Per aderire al Fondo Altea il lavoratore deve compilare e sottoscrivere l’apposito modulo, reperibile sul sito del Fondo (www.fondoaltea.it) ed inviarlo contestualmente (direttamente o tramite le OO.SS. Feneal/Filca/Fillea di Padova all’azienda datrice di lavoro e al Fondo Sanitario Altea).
Tale modulo di adesione non va inviato alla Cassa Edile.
L’indirizzo di posta elettronica per l’invio del modulo al Fondo Altea è adesioni@fondoaltea.it.
Il Modulo deve essere datato e sottoscritto e consente l’adesione del lavoratore al Fondo a partire dal primo giorno del mese successivo alla data di sottoscrizione. Il Fondo sanitario Altea, sulla base dei moduli pervenuti, provvederà alla preventiva registrazione dell’azienda datrice di lavoro sul proprio sito web ed invierà alla stessa le relative credenziali che consentiranno all’azienda di accedere, tramite il medesimo sito, alla propria area riservata per la gestione delle anagrafiche dei lavoratori aderenti.
Sarà infatti cura dell’azienda datrice di lavoro registrata inserire in anagrafica i nominativi dei lavoratori aderenti al Fondo e tenere aggiornate le anagrafiche degli stessi (ingressi e cessazioni), attraverso le apposite funzionalità presenti.
L’azienda datrice di lavoro dovrà registrare a sistema la adesione del dipendente entro il giorno 20 del mese di decorrenza dell’adesione. Da tale mese decorre anche il versamento del contributo mensile di 10 euro a carico azienda.
La decorrenza dell’adesione produrrà la copertura del lavoratore (la possibilità di usufruire delle prestazioni offerte da Altea) a far data dal 3° mese successivo all’adesione stessa (es: se la decorrenza dell’adesione è il 1° settembre 2018, la copertura per il lavoratore avrà inizio il 1° dicembre 2018).
Il contributo mensile dovrà essere versato dall’impresa alla Cassa Edile di Padova entro la fine del mese successivo a quello di competenza.
Il flusso dei versamenti contributivi alla Cassa Edile avverrà tramite le procedure informatiche utilizzate per il M.U.T. che sono in corso di aggiornamento. La Cassa Edile provvederà a riversare successivamente il contributo mensile ricevuto al Fondo Altea.