Metalmeccanica Confapi: entra in vigore il nuovo Regolamento EBM

 

Il giorno 15/2/2018 in occasione dell’assemblea EBM, sono state apportate alcune modifiche al Regolamento in vigore dal 1° marzo 2018

Il nuovo Regolamento che disciplina l’attività dell’E.B.M., ricordiamo sulla base dell’accordo tra Unionmeccanica Confapi e Fiom Cgil del 15/11/2013 e del CCNL del 29/7/2013, prevede le seguenti novità:


1. Sostegno sia alle imprese sia ai lavoratori, finalizzati alla garanzia della copertura in caso di malattia, compresa la tutela dei lavoratori in caso di malattia di lunga durata
L’Ente Bilaterale Metalmeccanici provvede ad erogare sussidi una tantum a favore delle aziende e dei lavoratori in caso di malattia debitamente certificata.
– Per quanto riguarda l’una tantum a favore delle aziende, la modifica apportata dal nuovo regolamento sta nell’aumento dei tempi di richiesta della prestazione:
 “Per beneficiare di tale forma di intervento, l’azienda deve presentare la domanda all’E.B.M., entro tre mesi dall’evento di carenza di malattia, tramite il portale nell’area dedicata all’azienda secondo le modalità descritte nel manuale operativo consultabile nella sezione documenti del portale stesso….”
– Per quanto riguarda l’una tantum a favore dei dipendenti, la modifica apportata dal nuovo regolamento si riferisce alla malattia continuativa nel senso che la misura del sussidio è pari a:
“400,00 euro (pari al 23,91% di integrazione sull’attuale minimo tabellare al 4° livello) al mese per un massimo di sei mesi al verificarsi di un evento di malattia continuativa in corso d’anno civile (1/1 – 31-12) e comunque che comporti il pagamento da parte dell’azienda del 50% della retribuzione per un minimo di 10 giorni lavorativi al mese di assenza per malattia.
Per beneficiare di tale forma di intervento, il lavoratore, di sua iniziativa e per il tramite dell’azienda, deve presentare all’E.B.M. la domanda tramite il portale nell’area dedicata all’azienda secondo le modalità descritte nel manuale operativo consultabile nella sezione documenti del portale stesso allegando: – apposito modulo, sottoscritto sia dall’azienda che dal lavoratore, entro il 6° mese successivo alla decurtazione del 50% della retribuzione….”


2. Sostegno finalizzato ad integrare il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori nell’ambito dell’assistenza alla non autosufficienza, infortuni gravi, diritto allo studio, maternità
Nello specifico, il nuovo Regolamento ha introdotto un nuovo paragrafo relativo alla “Tempistica per la presentazione delle domande”:
– Nel caso di lavoratori che usufruiscono della ex Legge 104/1992: entro 6 mesi dalla prima data di rilascio mentre per gli anni successivi, da gennaio entro la fine di giugno.
– Nel caso di lavoratori che nel corso dell’anno civile abbiano subito un Infortunio riconosciuto dall’Inail e di durata pari o superiore ai 40 gg.: entro 6 mesi dall’effettivo rientro dopo l’infortunio superiore o uguale a 40 giorni.
– Nei casi di:
Lavoratrici o lavoratori che iscrivono i propri figli all’asilo nido e/o alla scuola materna
Lavoratrici o lavoratori che iscrivono se stessi e/o i propri figli all’Università
Contributo annuo all’acquisto di libri scolastici per i figli di lavoratrici e lavoratori iscritti alle scuole medie inferiori a partire dall’anno scolastico 2016/2017
Contributo annuo all’acquisto di libri scolastici per i figli di lavoratrici e lavoratori iscritti alle scuole medie superiori a partire dall’anno scolastico 2016/2017
entro 6 mesi dall’inizio dell’anno scolastico/accademico quindi da settembre entro la fine di febbraio dell’anno successivo.
– Nel caso di contributo alla nascita o adozione: entro 6 mesi dalla data di nascita o dalla data di avvenuta adozione.