Aspetti economici del rinnovo del CCNL Turismo (Sistema Impresa)

 



Aspetti economici dell’accordo di rinnovo del “CCNL per i dipendenti del settore Turismo e Pubblici Esercizi”, siglato il 26/10/2017 tra SISTEMA IMPRESA e la FESICA CONFSAL, la CONFSAL FISALS, con l’assistenza della Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori – CONFSAL, con decorrenza dall’1/11/2017 al 31/10/2020.


Per il personale degli alberghi a una e due stelle e dei campeggi con un numero di presenze – licenza non superiore a milleduecento, ai rispettivi livelli previsti dalla classificazione del personale corrisponde un valore di paga base nazionale conglobata mensile a far data dall’1/11/2017 come di seguito indicato:





















































Livelli

Minimi contrattuali

Indennità di funzione

Totale

A 2.210,16 75,00 2.285,16
B 2.046,20 70,00 2.116,20
1 1.906,44 1.906,44
2 1.742,47 1.742,47
3 1.643,37 1.643,37
4 1.550,69 1.550,69
5 1.454,28 1.454,28
6s 1.398,37 1.398,37
6 1.378,55 1.378,55
7 1.291,81 1.291,81








































Apprendistato

 

1° anno

2° anno

3° anno

dal 4° anno

2 1.393,98 1.481,10 1.568,22 1.655,35
3 1.314,70 1.396,86 1.479,03 1.561,20
4 1.240,55 1.318,09 1.395,62 1.473,15
5 1.163,42 1.236,14 1.308,85 1.381,57
6s 1.118,70 1.188,61    
6 1.102,84 1.171,77    


Per il personale degli alberghi a una e due stelle, delle pensioni, delle locande e dei campeggi con un numero di presenze – licenza non superiore a milleduecento, i valori di paga base nazionale conglobata mensile a far data dall’1/11/2017 sono i seguenti:





















































Livelli

Minimi contrattuali

Indennità di funzione

Totale

A 2.196,97 75,00 2.271,97
B 2.034,21 70,00 2.104,21
1 1.894,45 1.894,45
2 1.732,29 1.732,29
3 1.634,37 1.634,37
4 1.542,89 1.542,89
5 1.447,07 1.447,07
6s 1.391,76 1.391,76
6 1.371,95 1.371,95
7 1.285,81 1.285,81








































Apprendistato

 

1°anno

2°anno

3°anno

dal 4° anno

2 1.385,83 1.472,45 1.559,06 1.645,67
3 1.307,45 1.389,21 1.470,93 1.552,65
4 1.234,31 1.311,46 1.388,60 1.465,74
5 1.157,66 1.230,01 1.302,36 1.374,72
6s 1.113,41 1.183,00    
6 1.097,56 1.166,16    


Retribuzione di prima applicazione


Le Parti intendono circoscrivere, in via sperimentale, la “retribuzione di prima applicazione” alle aziende appartenenti al comparto Pubblici Esercizi (anche minori), alle Agenzie di Viaggio e Turismo (anche minori ), agli stabilimenti balneari (anche minori) – così come delineati nel campo di applicazione del CCNL – che applicano per fa prima volta il presente Contratto successivamente alla data di sottoscrizione del rinnovo del 26/10/2017. Tali aziende hanno facoltà di utilizzare per i propri dipendenti la specifica retribuzione prevista nel presente articolo del CCNL.
La specifica retribuzione prevista nel presente articolo è applicabile sia dalle nuove aziende costituite dopo la sottoscrizione dei rinnovo del 26/10/2017 sia dalle imprese già operative precedentemente a tale data purché trasmigranti da altro CCNL avente retribuzioni inferiori o identiche. Le aziende che applicavano il presente CCNL precedentemente alla data di sottoscrizione del rinnovo continueranno a corrispondere ai propri dipendenti le retribuzioni previste dal CCNL per i dipendenti del settore TURISMO E PUBBLICI ESERCIZI” del 28/5/2014 (integrato dall’Accordo del 17/2/2015 e del 26/10/2017).


Pubblici Esercizi, Agenzie di Viaggi e Stabilimenti balneari





















































Livelli

Minimi contrattuali

Indennità di funzione

Totale

A 2.084,74 75,00 2.159,74
B 1.930,08 70,00 2.000,08
1 1.798,25 1.798,25
2 1.643,59 1.643,59
3 1.550,11 _ 1.550,11
4 1.462,69 1.462,69
5 1.371,75 1.371,75
6s 1.319,01 1.319,01
6 1.300,32 1.300,32
7 1.218,50 1.218,50








































Apprendistato

 

1°anno

2°anno

3°anno

dal 4° anno

2 1.314,87 1.397,05 1.479,23 1.561,41
3 1.240,09 1.317,59 1.395,10 1.472,60
4 1.170,15 1.243,29 1.316,42 1.389,55
5 1.097,40 1.165,99 1.234,57 1.303,16
6s 1.055,21 1.121,16    
6 1.040,26 1.105,27    


Pubblici Esercizi minori e Stabilimenti balneari minori





















































Livelli

Minimi contrattuali

Indennità di funzione

Totale

A 2.078,55 75,00 2.153,55
B 1.924,45 70,00 1.994,45
1 1.792,62 1.792,62
2 1.638,81 1.638,81
3 1.545,89 1.545,89
4 1.459,03 1.459,03
5 1.368,37 1.368,37
6s 1.315,91 1.315,91
6 1.297,22 1.297,22
7 1.215,69 1.215,69


 








































Apprendistato

 

1°anno

2°anno

3°anno

dal 4° anno

2 1.311,05 1.392,99 1.474,93 1.556,87
3 1.236,71 1.314,01 1.391,30 1.468,59
4 1.167,22 1.240,18 1.313,13 1.386,08
5 1.094,70 1.163,11 1.231,53 1.299,95
6s 1.052,73 1.118,52    
6 1.037,78 1.102,64    


Agenzie di viaggio minori





















































Livelli

Minimi contrattuali

Indennità di funzione

Totale

A 2.084,42 75,00 2.159,42
B 1.929,76 70,00 1.999,76
1 1.780,89 1.780,89
2 1.627,29 1.627,29
3 1.535,38 1.535,38
4 1.449,01 1.449,01
5 1.359,13 1.359,13
6s 1.306,91 1.306,91
6 1.288,75 1.288,75
7 1.207,45 1.207,45


 








































Apprendistato

 

1°anno

2°anno

3°anno

dal 4° anno

2 1.301,83 1.383,20 1.464,56 1.545,92
3 1.228,30 1.305,07 1.381,84 1.458,61
4 1.159,21 1.231,66 1.304,11 1.376,56
5 1.087,30 1.155,26 1.223,22 1.291,17
6s 1.045,53 1.110,87    
6 1.031,00 1.095,44    


Retribuzione dei lavoratori extra e di surroga


















Livelli

Compenso orario

4 14,25
5 13,58
6s 12,99
6 12,83
7 12,01


Trattamento normativo ed economico caso di trasferta


1) Il personale comandato a prestare servizi in trasferta, oltre alla retribuzione globale giornaliera, ha diritto al seguente trattamento:
– Il personale viaggiante delle imprese esercenti noleggio auto con autista, fatte salve le condizioni in atto più favorevoli in sede aziendale, avrà diritto ad una indennità di trasferta nella misura di:
a) territorio nazionale – per il pernottamento: € 23,09; per ogni pasto: € 11,16;
b) territorio estero – per il pernottamento: € 29,95, per ogni pasto: € 15,44.
2) Qualora per il personale di cui al precedente punto il trattamento sia convenzionato alla pari con il trattamento di vitto e alloggio dei viaggiatori, purché questo sia normale, l’azienda corrisponderà in sostituzione dei trattamenti di cui sopra le seguenti indennità:
a) in territorio nazionale:
– € 3,27 per assenze dalia sede da 8 a 12 ore
– € 5,05 per assenze dalla sede da 12 a 18 ore
– € 6,24 per assenze dalia sede da 18 a 24 ore
b) in territorio estero:
– € 3,86 per assenze dalla sede da 8 a 12 ore
– € 5,64 per assenze dalla sede da 12 a 18 ore
– € 6,83 per assenze dalla sede da 18 a 24 ore.
Gli importi di cui al precedente comma sono assorbiti dagli eventuali trattamenti aziendali più favorevoli in atto.
3) li personale che compie servizi extraurbani, anche saltuariamente, non avrà diritto ai trattamento di trasferta qualora la durata del servizio non superi nel complesso le 6 ore continuative.
NeII’ipotesi di più servizi extraurbani, anche intermittenti, di durata ciascuno inferiore a 6 ore, si procederà, ai fini di raggiungere il diritto alla trasferta, alla somma delle rispettive durate, salvo il caso che al lavoratore sia concessa un’ora di interruzione in sede per consumare il pasto e sempre che tale sosta sia contenuta per il pasto meridiano dalle 11 alle 15 e per il pasto serale dalle 18 alle 22.
4) Fatte salve le condizioni in atto più favorevoli in sede aziendale, agli impiegati in missione per esigenze di servizio, ed al personale dipendente da imprese di locazione automezzi, l’azienda corrisponderà:
a) il rimborso delle spese ferroviarie di viaggio, corrispondenti a quelle di classe economica in quanto effettivamente sostenute;
b) dalla data di sottoscrizione del presente CCNL, il rimborso a piè di lista delle spese di vitto e alloggio nei seguenti limiti:
– territorio nazionale – per il pernottamento: € 50,00 per ogni pasto: € 25,00;
– territorio estero – per il pernottamento: € 70,00, per ogni pasto: € 33,00;
c) il rimborso delle altre eventuali spese vive necessarie per l’espletamento della missione.


Indennità variabili Indennità lingue estere


Spetta nella misura di € 8,78 mensili al lavoratore cui si richieda di parlare una o più lingue straniere. Il relativo importo è utile ai fini del computo dell’indennità di mancato preavviso, del trattamento per ferie e festività, della tredicesima e quattordicesima mensilità.


Indennità impiegati di banco


Spetta nella misura di € 6,71 mensili agli impiegati di banco delle imprese esercenti locazione automezzi. Il relativo importo è utile ai fini del computo dell’indennità di mancato preavviso, del trattamento per ferie e festività, della tredicesima e quattordicesima mensilità.


Indennità di disagio – Settore noleggio auto senza autista


E’ corrisposta nella misura di € 0,77 per ogni giornata di prestazione temporanea in un posto di lavoro diverso da quello abituale. Gli spostamenti temporanei da un posto di lavoro all’altro, nell’ambito della stessa città o fra città e relativo aeroporto, possono essere disposti per una durata non superiore a 45 giorni all’anno (spostamenti di maggiore durata sono concordati con le strutture sindacali aziendali).


Indennità maneggio denaro


Spetta al personale normalmente addetto al maneggio di denaro, con responsabilità per errori.
L’indennità, che non incide sugli istituti contrattuali e sul t.f.r., è commisurata al 2,5% della retribuzione base in vigore al 31/7/2016. Gli importi mensili sono i seguenti:

































Livello

Importi

A 55,25
B 51,15
1 47,66
2 43,56
3 41,08
4 38,77
5 36,36
6s 34,96
6 34,46
7 32,29


Indennità sostitutiva di vestiario


Va corrisposta, nella misura di € 0,36 per ogni giornata di presenza, ai dipendenti cui non vengano fornite le tenute di lavoro previste.


Indennità turni avvicendati nel settore autorimesse


Al personale delle autorimesse che presta normalmente servizio in turni avvicendati è corrisposta un’indennità commisurata al 6% del minimo di retribuzione.


Indennità di trasporto


Al personale del settore autonoleggio senza autista viene corrisposta; per ogni giornata di effettiva prestazione, un’indennità di trasporto pari a € 0,50 (€ 1,00 per coloro che operano presso gli aeroporti).
I predetti importi sono comprensivi dell’incidenza sugli istituti contrattuali, non sono corrisposti in caso di malattia e infortunio e non sono utili ai fini del calcolo del trattamento di fine rapporto.


Indennità sostitutiva di mensa


Le aziende corrisponderanno a tutti i dipendenti, per ogni giornata di effettiva prestazione, un ticket restaurant nell’ammontare giornaliero di € 5,29. in caso venga fornito un servizio di mensa o di invio del lavoratore in trasferta il buono pasto non è dovuto. Sono fatti salvi eventuali trattamenti aziendali di miglior favore.


Indennità di testimonianza


Al lavoratore chiamato a testimoniare in giudizio per motivi inerenti al servizio, spetta la normale retribuzione oltre al rimborso delle eventuali spese per viaggio, vitto e alloggio.