Sospensione contributiva per gli eventi alluvionali nella provincia di Modena e nel Veneto

 

La sospensione dei termini di versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali Inps, a seguito degli eventi alluvionali ed atmosferici che hanno colpito di recente alcune zone della provincia di Modena e numerosi territori della regione Veneto

E’ stata disposta la sospensione fino al 31 luglio 2014 dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali nei confronti dei soggetti colpiti dall’alluvione del 17 gennaio 2014 nel territorio della provincia di Modena. Successivamente, il periodo di sospensione è stato prorogato sino al 31 ottobre 2014 ed è stato precisato che gli eventi alluvionali che hanno colpito la provincia di Modena si sono verificati nelle date del 17 e 19 gennaio 2014. Orbene, per i soggetti colpiti dagli eventi alluvionali in oggetto, residenti od aventi sede operativa nelle frazioni della città di Modena di San Matteo, Albareto, La Rocca e Navicello, la fruizione del beneficio è subordinata alla richiesta del contribuente che dichiari l’inagibilità, anche temporanea, oltre che della casa di abitazione, dello studio professionale e dell’azienda, anche dei terreni agricoli, ed alla successiva verifica dell’autorità comunale del nesso di causalità tra evento e dichiarazione del contribuente.
Il beneficio è esteso, altresì, ai territori colpiti dagli eventi atmosferici avvenuti dal 30 gennaio al 18 febbraio 2014 nella regione Veneto, elencati nell’allegato 1-bis della Legge 28 marzo 2014, n. 50. A tal fine, le persone fisiche e non, devono avere la residenza ovvero la sede operativa alla data del 30 gennaio 2014, nei territori dei Comuni indicati, nonché essere regolarmente iscritti alle gestioni previdenziali con data di inizio di attività antecedente al 30 gennaio 2014 ed essere operanti nelle zone colpite dall’evento. Anche in tal caso, per l’ammissione al beneficio occorre una richiesta del contribuente che dichiari l’inagibilità e una verifica dell’autorità comunale del nesso di causalità tra evento e dichiarazione del contribuente. I contributi previdenziali ed assistenziali, per cui opera la sospensione del pagamento, sono quelli con scadenza legale di versamento nell’arco temporale 30 gennaio 2014 – 31 ottobre 2014. I soggetti interessati devono produrre secondo le consuete modalità, apposita domanda alla sede Inps competente. L’Inps verifica la sussistenza dei requisiti, recuperando gli eventuali contributi indebitamente sospesi con l’applicazione dell’ordinario regime sanzionatorio. Non si dà luogo al rimborso di quanto eventualmente già versato.
Infine, per gli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 verificatisi nei territori delle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, viene disposta una proroga biennale del termine di restituzione per i finanziamenti contratti a seguito del sisma del maggio.