P.A.: pronte le istruzioni per la fatturazione elettronica

 

A seguito dell’approvazione del provvedimento che ha stabilito le modalità attuative del regime di fatturazione elettronica applicabile alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate dalle imprese nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni (D.M. n. 55/2013), il Dipartimento delle Finanze e il Dipartimento della Funzione Pubblica, con la circolare 31 marzo 2014, n. 1, hanno predisposto le istruzioni per l’avvio del nuovo regime relativo alle fatture della P.A.

La circolare in oggetto fornisce le indicazioni necessarie per il corretto adempimento dell’obbligo di fatturazione elettronica e chiarisce i dubbi sorti sia dalle pubbliche amministrazioni, sia dai fornitori di queste ultime.
In particolare, le indicazioni operative riguardano: il termine per il caricamento delle anagrafiche degli uffici adibiti alla ricezione delle fatture elettroniche nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni, l’emissione della fattura elettronica, il divieto di pagamento in assenza di fattura elettronica e il trattamento dei casi in cui risulti impossibile, per ragioni tecniche, il recapito della fattura elettronica all’amministrazione.
A decorrere dal 6 giugno 2014 la fatturazione elettronica sarà obbligatoria nei confronti di Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti di previdenza, che non potranno più accettare fatture in formato cartaceo.
A seguire, dal 6 giugno 2015, l’obbligo scatterà:
-per tutte le
altre amministrazioni centrali;
– per le amministrazioni locali (data
stabilita dall’emanando decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione).