Deducibilità dei beni-omaggio autoprodotti: i chiarimenti del Fisco

 

Le spese relative agli omaggi di beni autoprodotti, con valore unitario inferiore a euro 50 sono integralmente deducibili, mentre, in caso di valore unitario superiore a euro 50, l’omaggio è sottoposto alla verifica del plafond di deducibilità (Agenzia entrate – risoluzione n. 27/E del 2014).

A stabilirlo è l’Agenzia delle Entrate che con la Risoluzione n. 27/E del 12 marzo 2014 fornisce chiarimenti sulla deducibilità delle spese relative agli omaggi di beni autoprodotti, sostenute per consolidare l’immagine dell’impresa.
L’Agenzia in merito chiarisce che tali spese rientrano nell’ambito delle spese di rappresentanza sostenute per perseguire finalità di buona immagine, rappresentanza e pubbliche relazioni delle aziende e che pertanto sono soggette alla disciplina di deducibilità prevista per le suddette spese.
In particolare, i costi relativi ai beni autoprodotti e dati in omaggio, il cui valore unitario sia inferiore o uguale a euro 50, sono interamente deducibili. In caso contrario si deve tener conto del plafond di deducibilità al quale concorre per intero, il costo di produzione effettivamente sostenuto dall’impresa.